Cannelés di Bordeaux





Si dice che "la curiosità è femmina",
perché credenze popolari attribuiscono alle donne una particolare capacità ad inanellare rapporti sociali o addirittura che sia una derivazione storica/mitologica legata ad eventi come ad esempio il mito di Pandora, custode dell'omonimo vaso che conteneva tutti i mali del mondo....

Comunque, aldilà di queste supposizioni, c'è da dire che la curiosità sta alla base del sapere e in cucina è un ingrediente fondamentale che non deve mai mancare!
Conoscere la tradizione culinaria del nostro paese è doveroso ma ancor più necessario è conoscere anche le altre tradizioni per poterle confrontare, imparare e magari anche imitare.

Il dolce che vi racconto oggi, i cannelés di Bordeaux , è un dolce francese antichissimo  che ho scoperto per caso studiando di vini e di metodologie, visto il mio interesse per questa attività; a Bordeaux, in Francia, terra di cantine e di grandi produttori vinicoli, si usava chiarificare il vino con gli albumi delle uova qualche settimana prima dell'imbottigliamento per ammorbidire il tannino del vino rendendolo così meno aggressivo.
Succedeva quindi che vi fosse un grande avanzo di rossi d'uovo che venivano puntualmente recuperati dalle suore dei conventi per farne deliziosi dolci, tra cui questi cannelés che lievitavano grazie alla fermentazione del rum presente nell'impasto.

Ecco, questa scoperta davvero interessante, mi ha portata a cercare la migliore ricetta per realizzare questi dolcetti e proporveli così da farveli conoscere e stuzzicare la vostra curiosità a cercarne di simili o con una storia simile.

..la mente non è un vaso da riempire, ma un fuoco da accendere...
[PLUTARCO]

e nel nostro caso direi che calza a pennello!







Cannelés di Bordeaux
dosi per 16 dolcetti


500 ml di latte intero
120 g di farina 
200 g di zucchero
3 uova
1 stecca di vaniglia
60 ml di rhum scuro
30 g di burro

stampini in silicone o altro per cannelés


Versa il latte in pentolino con i semi di vaniglia, mescola bene e porta ad ebollizione
Spegni la fiamma e lascia raffreddare per 5 minuti
Unisci la farina allo zucchero e poi versa lentamente il latte: mescola bene senza formare grumi


nel caso si formassero i grumi, basterà passare la pastella al setaccio

Aggiungi i tuorli delle uova uno alla volta e mescola bene
Infine aggiungi il burro sciolto e il rum
Mescola bene fino ad ottenere un composto liscio e lucido come quello delle crepes
Quando il composto sara' ben freddo, copri e metti a riposare in frigorifero per almeno 24 h
Trascorso il tempo, prepara gli stampini, ungendoli con il burro
Versa dentro il composto, evitando di raggiungere il bordo
Inforna in forno caldo per 5 minuti esatti a 230°
Poi prosegui la cottura per 50 minuti a 180°
Sforna e lascia raffreddare negli stampini per 5 minuti, poi potrai sformarli
Sono ottimi serviti con crema pasticcera aromatizzata al limone
Puoi conservarli in un contenitore per qualche giorno







Posta un commento

Post più popolari