Mozzarella in carrozza




Ma cosa c'è di più buono del pane di casa accompagnato ad un pezzo di formaggio? 
E di una manciata di olive e qualche acciughina sottolio?
La merenda dei nostri nonni e anche dei nostri genitori, sicuro, i quali non si scoraggiavano davanti ad una dispensa povera di ingredienti e riuscivano a mettere insieme quelli più nutrienti per dare un pò di sostanza al pranzo o alla cena che diversamente sarebbero stati davvero troppo inconsistenti.

Ed è proprio in queste situazioni che sono nati i piatti più buoni della nostra tradizione italiana, quelli che oggi vengono riproposti dagli chef più famosi magari in versione rivisitata cercando di riavvicinarci alla semplicità della cucina e a quella sana abitudine del recupero, cosa ancora troppo sconosciuta a tanti ma, per fortuna, non proprio a tutti.

Così è stato per la mozzarella in carrozza, un piatto che è nato a Napoli, nel Medioevo, dal recupero del pane vecchio e della mozzarella che veniva prodotta in quantità a seguito dei lunghi viaggi che il latte appena munto doveva affrontare prima di raggiungere le città; questi viaggi, pieni di scossoni per le strade irregolari, facevano si che il latte cagliasse e fosse pronto per la realizzazione di formaggi come la mozzarella. Quindi nacque questo panino di pane casareccio a forma tonda con le fette tonde di mozzarella, a rievocare le ruote dei carri, che, arricchito dalle acciughe dissalate, passato nell'uovo e fritto è da sempre una squisitezza culinaria.

Le ricette moderne lo presentano con il pancarré perché più comodo e pratico, ma la vera ricetta lo vuole con il pane fatto in casa non più fresco.
Io ve lo consiglio, o meglio, fatene alcuni con il pancarré ed altri con il pane casalingo per toccare con mano la differenza e poi.... giudicherete voi.







MOZZARELLA IN CARROZZA

pane casalingo o in alternativa pancarré a fette spesse
1 mozzarella di bufala
acciughe sottolio
2 uova
farina
latte
olio di semi per friggere

prepara una padella per fritti e metti a scaldare abbondante olio
sguscia le uova in un piatto e sbattile velocemente, aggiungi poco latte
versa poca farina in un secondo piatto
taglia il pane, togliendo la crosta, e la mozzarella a fette; quest'ultima deve essere ben asciutta
componi i panini con due fette di pane, una di mozzarella e un filetto di acciuga (o anche di più, secondo i gusti)
premi molto bene i bordi dei panini e passali velocemente prima nell'uovo e poi nella farina per creare un sigillo, tendo i panini ben premuti
tuffa i panini ben sigillati nell'olio caldo e fai friggere girando con una pinza da cucina
servi ben caldi

Sono ottimi anche per un aperitivo, tagliati a piccoli cubetti e serviti caldissimi








Posta un commento

Post più popolari