Pizza fritta



La pizza si sa è festa, convivio e tutto quello che di più gioioso si può pensare per il piatto più
buono e goloso che esista nel menu', per noi italiani: a casa mia, ad esempio, la pizza è fissata al venerdì sera, a conclusione della settimana e di tutti gli impegni scolastici, lavorativi ed extra tutto. 

Una festa prepararla e...mangiarla ovviamente!

Però, la voglia di sperimentare nuove ricette è sempre molto forte e così ho rispolverato questa ricetta che è tornata di gran moda, la pizza fritta, un classico a Napoli e dintorni dove si usa mangiarla in tutte le maniere, dolce cosparsa di solo zucchero oppure salata con gli ingredienti classici della pizza napoletana.
Io ve la propongo in versione salata, condita con un sugo di pomodoro e origano, completato da un trito di provolone piccante e ve la suggerisco per il vostro prossimo appuntamento familiare come alternativa e poi......
fatemì sapè!






PIZZA FRITTA
dosi per 8 persone

350g di acqua
10g di lievito di birra fresco o disidratato
1 cucchiaino di zucchero
300g di farina di grano duro
300g di farina manitoba
2 cucchiaini rasi di sale
10g di olio extravergine di oliva

50g di pecorino poco stagionato o Provolone
1 spicchio di aglio
30g di olio extravergine di oliva
400g di pomodori pelati a pezzi
1 cucchiano di sale
basilico
origano secco
olio per friggere di semi di mais

Prepara l'impasto in una grossa ciotola sciogliendo in 100g di acqua a temperatura ambiente, il lievito e lo zucchero
Aggiungi le farine a pioggia, il sale e il resto dell'acqua e impasta molto bene fino ad ottenere un impasto molto morbido
Forma una palla ben compatta e trasferisci l'impasto in una zuppiera unta d'olio che coprirai con la pellicola trasparente
Lascia lievitare a temperatura ambiente finché non raddoppia di volume (un paio d'ore)

Nel frattempo trita il pecorino in un mixer e mettilo da parte
Prendi una padella e versa l'olio di oliva e lo spicchio di aglio tritato finemente
Fai soffriggere dolcemente e poi aggiungi il pomodoro, il basilico e l'origano: fai cuocere per una decina di minuti circa

Riprendi l'impasto e lavoralo sul piano di lavoro cercando di sgonfiarlo
Dividilo in 25 pezzi circa e poi forma delle palline
Assottigliale con il matterello formando dei dischi e sistemale su un vassoio coperto con la pellicola trasparente per una mezz'ora circa
Scalda abbondante olio di semi per friggere e comincia a friggere le pizzette
Asciugale con la carta assorbente e condisci subito con il sugo e il pecorino grattugiato in precedenza
Servi subito ben calde














Posta un commento

Post più popolari