Confettura di prugne al forno



Si sta concludendo la stagione e così anche la produzione di frutta e verdura estiva; in questo periodo le prugne o susine sono la frutta del momento, dolcissime e stuzzicose ma con un grande difetto legato alla maturazione che sopraggiunge all'improvviso compromettendo la conservazione per lunghi periodi.
Allora, il mio segreto, in questi frangenti è consumare subito buona parte di quelle mature, mangiandole e facendo marmellate così da non perderne nemmeno una perché mi piacciono davvero tanto.

Ma questa volta ho tradito la mia adorata Christine Ferber e le sue fantastiche confetture che richiedono, però, parecchio tempo per la preparazione e ho utilizzato la ricetta che spesso seguiva mia mamma in questo periodo, quando preparava una deliziosissima confettura di prugne e fichi settembrini.
La cottura è al forno ed è perfetta quando si hanno grossi quantitativi di frutta perché non si ha il vincolo di dover seguire la cottura continuamente.

Tenete pronti i vasetti sterilizzati come al solito e quando poi sfornate la confettura, decidete se frullarla o lasciarla a pezzettoni, poi invasate ancora bollente: girate il vasetto, tempo 5 minuti per la formazione del sottovuoto et....voilà il gioco è fatto!






CONFETTURA DI PRUGNE COTTA AL FORNO

2 kg di prugne
800 g di zucchero
cannella in polvere

vasetti sterilizzati
pirofila da forno

Scalda il forno a 220°
Lava bene le prugne nell'acqua e asciugale con un canovaccio
Tagliale a pezzi e privale del nocciolo interno
Versa le prugne in una capiente pirofila da forno e unisci lo zucchero e una spruzzata di cannella a piacere
Condisci bene con un cucchiaio
Inforna per 90 minuti senza girare
A cottura ultimata estrai la pirofila dal forno e scegli se frullare o lasciare i pezzi interi di frutta
Invasa subito la confettura ancora bollente e procedi alla formazione del sottovuoto
Sistema nella dispensa











Posta un commento

Post più popolari