Polpo alla gallega versione ligure



Le prossime ricette del mio blog saranno pillole provenienti dalla scatola delle mie vacanze e quindi
ancor di più apprezzabili; sono il frutto delle cenette in riva la mare con i miei cari o a casa di amici e parenti, pillole di affetto che mi servono per riaffrontare un nuovo anno fatto di impegni, corse, affanni e tutto quello che voi già conoscete molto bene.

Dunque ben vengano ricette a base di pesce come questa che, già soltanto preparandola, mi riempie il cuore di nostalgia e di profumi dell'estate: il polpo alla Gallega è un antipasto molto buono che ho assaggiato in un ristorante ligure e che mi è piaciuto in maniera esagerata.
Al momento di pagare il conto, ho rintracciato lo Chef che carinamente era venuto a chiederci se fossimo stati soddisfatti della cena e gli ho scucito la ricetta direttamente dalla sua cucina.

Il procedimento è un pò lungo, anzi il mio suggerimento è di cominciare a preparalo con un giorno di anticipo però verrete ripagati da un sapore davvero squisito.

Bene, allora.....si ricomincia!!!!







POLPO ALLA GALLEGA
dosi per 5 persone

1 polipo da 1 kg circa
5 patate
olio di oliva
timo fresco
alloro
questa parte puoi prepararla con un giorno di anticipo
Metti sul fuoco una pentola piuttosto capiente piena di acqua fredda con alcune foglie di alloro 
Lava il polpo sotto un getto abbondante di acqua fredda: gira la testa del polpo al contrario e puliscila accuratamente all'interno
Quando l'acqua comincia a bollire immergi il polpo per 3 volte in modo che la carne si ammorbidisca e poi lascia cuocere per circa 25 minuti
questa parte la prepari il giorno stesso
Nel frattempo sbuccia le patate e sciacquale sotto l'acqua corrente
Scottale per qualche minuto in acqua bollente
Scolale e poi disponile sulla placca del forno irrorandole con un bel giro di olio di oliva, sale e abbondante pepe: fai cuocere per 25/30 minuti circa
A questo punto, il polipo sarà cotto e potrai toglierlo dall'acqua di cottura
Lascia raffreddare e poi comincia a pulirlo togliendo la bocca, poi tagliando la testa e separandola dai tentacoli: taglia i tentacoli a pezzi grossolani non troppo grossi
Disponi ora il polipo in una ciotola e condiscilo con poco olio di oliva
Fai scaldare la bistecchiera e quando sarà ben calda butta il polipo a piccole manciate e comincia ad arrostire: deve risultare ben colorito
Man mano che il pesce è arrostito sistemalo in una ciotola capiente e tienilo ben al caldo: condisci con olio extravergine, foglioline di timo fresco e abbondante pepe grattugiato e se necessario aggiusta di sale
Porta in tavola creando con un coppa pasta dei piccoli tortini con una base di patate e una di polipo





Posta un commento

Post più popolari