Tortino di scarola con bagna caoda per il Nuovo Anno



Ci prepariamo al penultimo sacrificio enogastronomico, ovvero il Cenone di San Silvestro, seguito
subito dopo dal Pranzo di Capodanno. 
Il mio ultimo consiglio culinario per queste feste prima di ritrovarci nell'anno nuovo, che speriamo sia ricco di eventi positivi, visto che l'anno in corso non si è distinto particolarmente in questo senso, almeno per quanto mi riguarda, è una ricetta davvero gustosa e soprattutto con verdure di stagione: un tortino di scarola accompagnato dalla nostra famigerata salsa bagna caoda, tanto gettonata in questo periodo freddo.
L'accostamento è davvero buono e per palati amanti dei sapori corposi: sarebbe ottimo come secondo piatto  per il Cenone della Vigilia perchè privo di carne ma anche perfetto come antipasto per il pranzo di Capodanno: scegliete voi, purchè lo proviate.
Per il resto non mi rimane che augurare a tutti voi un Felice e soprattutto sereno anno 2015!






TORTINO DI SCAROLA CON BAGNA CAODA
dosi per 6 persone

2 grossi cespi di scarola
2 cucchiai di farina
2 dl di panna fresca
4 uova
8 acciuhe sotto sale
8 spicchi di aglio
Mezzo bicchiere di latte
Noce moscata
Olio extravergine di oliva
Burro

Sale

6 stampini monoporzione o in alternativa 
1 stampo a ciambella (nel buco della ciambella si verserà la salsa calda)
carta da forno


Scalda il forno a 180°
Lava e asciuga la scarola, spezzettala con le mani e poi spadella con 2 cucchiai di olio e uno spicchio di aglio
Aggiusta di sale e lasciala appassire un po’: fai evaporare la sua acqua e tritala grossolanamente nel mixer
Prepara una besciamella densa con 50 g di burro, la farina e la panna: profuma con la noce moscata,
Incorpora 4 tuorli e 2 albumi sbattuti con la forchetta
Unisci l’insalata cotta e gli albumi rimasti montati a neve non troppo ferma insieme a un pizzico di sale
Imburra 6 stampini monoporzione di metallo e copri il fondo con un disco di carta da forno
Riempi gli stampini non oltre i 3 quarti con il composto preparato
Cuoci gli sformatini a bagnomaria in forno a 180° per 45 minuti.
Nel frattempo prepara la salsa pelando gli spicchi di aglio rimasti
Trasferiscili in un pentolino coperti di latte e lascia cuocere al minimo finché si disfanno.
Pulisci le acciughe privandole del sale e delle lische e poi spezzettale
In un tegamino fai sciogliere a fuoco dolce le acciughe con un pezzetto di burro e un filo di olio e poi aggiungi l'aglio schiacciato privato del latte
Quando si è creata una cremina aggiungi 8 cucchiai di olio di oliva poco alla volta, sempre mescolando
Lascia cuocere a fuoco lento per una buona mezz'ora stando attenta a non far bollire o friggere la salsa: se necessario aggiungi altro olio: più cuoce la salsa e più sarà buona!
Al termine, si può rendere più delicata aggiungendo poca panna prima di servire
Quando gli sformatini saranno pronti, sforna e lascia raffreddare
Servili tiepidi, aggiungi poco pepe e accompagna con la salsa ben calda
Posta un commento

Post più popolari