Marmellata di uva fragola




Anche quest'anno è arrivata!
Cosa?
Ma la solita cassettina di uva fragola, omaggio di amici di famiglia, naturalmente.. che fare, non accettarla forse?
Nooooo, assolutamente!
Nessuno la mangia ma se ci faccio la marmellata, allora la musica cambia.
"Deliziosa, buonissima, ma cos'è cioccolata?" questi i commenti dei miei cari davanti a crostate o semplice pane tostato con burro e marmellata di uva fragola.
Io la adoro e anche se mi costa parecchia fatica prepararla perché qui, anche il prode Bimby si arrende, non mi importa: è il risultato quello che conta!
Quindi eccovi la mia personalissima ricetta che poi, è la classica ricetta della marmellata di uva fragola che, secondo me, non dovrebbe mai mancare nella dispensa della ...perfetta mamma.
Un abbraccio,





MARMELLATA DI UVA FRAGOLA

uva fragola
zucchero
mezzo limone non trattato
vasetti sterilizzati

Lava bene l'uva staccando gli acini, uno ad uno
Versali in una pentola capiente e metti sul fuoco
Fai cuocere per una mezz'ora finché l'uva sarà spappolata bene
Spegni e lascia raffreddare un poco
Passa il tutto al passaverdure e raccogli la purea in un contenitore
Pesa la purea e poi calcola il giusto quantitativo di zucchero che deve essere più basso di 100/150g rispetto al peso totale (es. se il peso della purea è di 800g, lo zucchero necessario sarà circa 650g)
Versa in una pentola la purea con lo zucchero e mezzo limone tagliato a fette
Porta a ebollizione e lascia cuocere per circa 10/15 minuti o finché la marmellata comincia ad addensarsi bene.
Fai la prova del piatto, versando un pochino di marmellata sul fondo e inclinando il piatto questa non deve muoversi
A cottura ultimata, togli le bucce del limone e versa la marmellata caldissima nei vasetti, sigillandoli molto bene
Capovolgili su un canovaccio pulito e coprili, così da creare il sottovuoto: rigirali solo quando saranno ben freddi.
Conserva la marmellata nella dispensa.










1 commento

Post più popolari