Pizza parigina, urban style


Ma quanto e' buona la parigina?
Secondo me l'avete assaggiata un po' tutti perche'questa pizza e' un classico delle rosticcerie, un vero urban food che piace sempre.

Nonostante il nome francese questa pizza nasce a Napoli durante il periodo del regno delle due Sicilie per celebrare l'arrivo dei regnanti francesi in visita al Re di Napoli.
Una vera delizia che unisce la pasta classica della pizza alla pasta sfoglia con un ripieno di prosciutto, formaggio e sugo di pomodoro.
Tagliatela a quadrotti e servitela a merenda o al prossimo apericena: una variante che lascera' tutti di stucco: parola mia!








PIZZA PARIGINA

per l'impasto

1kg di farina
500g di acqua
40g lievito di birra
mezzo bicchiere di acqua a 30-32°
12g di sale

per il condimento

400g di pomodori a pezzetti in scatola
provola a fette
prosciutto cotto a fette
1 rotolo di pasta sfolgia della forma della teglia che si intende utilizzare per la pizza

1 uovo per spennellare
olio di oliva

In una ciotola per gli impasti versa la farina e impastala con l'acqua
Sciogli il lievito nell'acqua tiepida e aggiungilo all'impasto insieme al sale
Impasta bene fino a quando l'impasto non diventa liscio, uniforme e non si appiccica più alle mani
Metti l'impasto a lievitare in una ciotola infarinata coperta con un panno umido
La pasta è pronta quando il suo volume è triplicato
Ricava delle palle di pasta e lasciale riposare
Scalda il forno a 180°
Ungi con abbondante olio di oliva una teglia da forno e stendi dentro con le mani una o più palle di pasta
Copri l'impasto con il pomodoro, poi il prosciutto ed infine le fette di provola
Stendi la pasta sfoglia e ricopri la pizza premendo bene sui bordi
Sbatti il tuorlo d'uovo e spennella la superficie della pasta sfoglia
Inforna a 200° per 30/35 minuti circa e presta attenzione alla superficie che non deve scurirsi troppo: nel caso copri con carta stagnola
Servi la parigina tiepida.






2 commenti

Post più popolari