Bruschette alla Julia Child ..o quasi



Io l'ho visto il film Julie&Julia e ho letto anche il libro e vi dirò, sinceramente, che mi è piaciuto davvero tanto. Mi sono rivista (e secondo me eravamo in tante) in tutte le fasi altalenanti di umore
legati ai successi/insuccessi/sogni/aspettative che stanno nell'animo di una food blogger che vuole fare un lavoro diverso e soprattutto piacevole nella propria vita.
E' così, è tutto vero, anzi verissimo, dai piatti superlativi venuti male per colpa di cotture troppo lunghe a gelatine che non stanno insieme e a situazioni dove il coraggio proprio non c'è per accoppare un'aragosta o qualcosa di simile: ..mi viene in mente una scena tragicomica di tanto tanto tempo fa, avevo otto o nove anni ed eravamo prossimi alla Vigilia di Natale. Io e mia mamma tornavamo dal mercato con un sacchetto contenente ...2 belle anguille..vive!
La mia cara mamma voleva preparare i tranci di anguilla fritta e in carpione per il cenone della Vigilia e quindi aveva deciso di acquistarle ma non pensava di doverle prendere necessariamente...vive. Così entrate in casa le gettò di corsa nel lavello della cucina e da lì iniziò una battaglia senza pari visto che le poverette (..non sapete quanto sia grande per me il disgusto e il terrore verso tutto ciò che striscia..) nonostante fossero state colpite dalla lama del coltello di mia madre continuavano a muoversi e lei ad urlare e a saltare indietro ogni momento. Una vera tragedia che durò tutto il pomeriggio fino a quando, finalmente le due anguille abbandonarono questa terra per altre mete un pò più lontane: neanche tanto perchè finirono sul piano affianco al lavello, dapprima nella farina e poi nell'olio bollente..
Comunque, mentre guardavo questo piacevolissimo film mi è caduto l'occhio su un piatto che Julie Powell stava preparando al suo maritino una sera a cena: una bruschetta con pomodorini e peperoni che doveva essere veramente deliziosa. 
E allora io ho provato a rifarla cercando di ricordarmi tutti i passaggi del film, anche se ho fatto una piccola variante, ho aggiunto delle fette di prosciutto crudo di Parma alla fine: questo piatto doveva costituire per me una cena e quindi l'accostamento lo ha arricchito notevolmente. 
La reazione del mio maritino è stata la stessa di Eric Powell: se le è letteralmente divorate!
Seguite quindi i semplici passaggi che vi riporterò di seguito e poi fatemi sapere: da parte mia vi dico soltanto che questo film dà una speranza a tutte noi foodblogger, amanti del buon cibo e della cucina in genere, di avere un futuro grandioso in questo campo.
Dunque non badiamo troppo agli insuccessi che talvolta ci capita di vivere ma continuamo a pasticciare e a sbagliare a testa alta perchè solo così potremo avere la certezza di creare domani delle vere opere d'arte in cucina!
BRUSCHETTE ALLA JULIA CHILD
dose per 4 persone
8 fette di pane tipo toscano
500g di pomodorini rossi non troppo maturi
mezzo peperone giallo
2 spicchi di aglio
1 mazzetto di basilico fresco
olio di oliva estravergine
100g di burro
Dividi le fette di pane a metà
Pulisci i pomodorini sotto l'acqua corrente e dividili in quarti
Lava il peperone e taglialo a striscioline
Fai scaldare 5 cucchiai di olio di oliva e gli spicchi di aglio divisi in quarti, in una padella antiaderente
Aggiungi i peperoni e fai saltare bene a fuoco vivace per 5 minuti
Unisci i pomodorini e continua a far saltare bene per altri 5/10 minuti
Nel frattempo fai sciogliere il burro in una capiente padella antiaderente e unisci le fette di pane
Girale bene su entrambi i lati e falle dorare in maniera uniforme: puoi aggiungere altro burro se occorre
Terminato il tempo di cottura delle verdure aggiusta di sale e pepe e completa spezzettando con le mani abbondante basilico fresco
Disponi le fette di pane su un piatto da portata e ricoprile interamente con le verdure preparate calde
Servi questo piatto caldo e accompagnato da un buon bicchiere di vino bianco fresco.
4 commenti

Post più popolari