IL PESTO GENOVESE






E' giunta l'ora di preparare l'amato pesto genovese: quest'anno a casa mia, come non mai, il basilico è in splendida forma, dunque approfittiamo per trasformarlo nella deliziosa salsa tanto amata dai bambini ma anche dai grandi.

Inutile dire che per un risultato ottimale e nel pieno rispetto della tradizione occorrerebbe utilizzare un mortaio per la preparazione, però il tempo di ognuno di noi è quello che è e quindi saremo perdonati se pescati a frullare tutto, vivacemente, con un bel robot da cucina!

Ovviamente, non tralasciamo di preparare le nostre solite scorte per la dispensa di casa, congelando il pesto oppure invasandolo con sterilizzazione finale.

E poi, quando lo consumerete, provate ad aggiungere nell'acqua di cottura della pasta, qualche fagiolino e mezza patata: otterrete un piatto unico davvero fantastico, ricco di sapore e profumi tipici di questa splendida stagione.
Alla prossima, allora!







PESTO GENOVESE

50 g di basilico freschissimo a foglie piccole
mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva
6 cucchiai di parmigiano grattugiato
2 cucchiai di pecorino grattugiato
2 spicchi di aglio
1 cucchiaio di pinoli ( puoi usare le noci in alternativa)
sale grosso qualche grano

mortaio in pietra o un robot da cucina
vasetti in vetro lavati e sterilizzati

Lava velocemente le foglie di basilico e asciugale in un telo di lino senza rovinarle
Inizia a pestare l'aglio con il sale grosso fino ad ottenere una crema
Aggiungi i pinoli o le noci in alternativa e continua a pestare dolcemente
Unisci le foglie del basilico poco a poco e fino a quando non saranno sminuzzate e completa con il formaggio
Aggiungi l'olio e fai riposare

Puoi conservare il pesto genovese in freezer, utilizzando i pirottini di stagnola con il coperchio oppure puoi riporlo nei vasetti di vetro che farai bollire successivamente per la sterilizzazione








Posta un commento

Post più popolari